Avete mai provato a veleggiare?
L’emozione che si prova a farsi sospingere dall’incalzante vento, lontani miglia e miglia dall’ ordinario mondo che oramai si intravede solo in lontananza?
Una vacanza in barca a vela è sensazione è di ritrovarsi immersi nella vera natura con l’acqua al di sotto, il cielo sopra, e noi in mezzo, trasportati e cullati dolcemente dal vento, con il solo rumore dei gabbiani e delle onde. La mente si libera da ogni tensione, si scarica

Vacanze in barca a vela

dalle difficoltà quotidiane che sempre ci assillano, e si carica di sentimenti che si basano sul nocciolo della nostra esistenza.Non ci sono più riferimenti col tempo reale, a parte il mezzo: la barca, nulla può ricondurci al tempo in qui viviamo, potrebbe essere qualunque nell’evoluzione dell’uomo.Forse è il momento dove possiamo ritrovare e ripercorrere le nostre esistenze passate e intravedere quelle future. La gioia di accorgersi che, in fondo, non è tutto così banale come appare nella vita quotidiana, questa emozione ci assale e ci pervade.La competizione con la forza della natura, affrontando il vento in tutte le sue direzioni, si esprime non come una lotta di prevaricazione ma come una partecipazione dell’uomo verso la sua affermazione di esistenza nell’universo.Veleggiare non vuol dire arrivare in un posto definito nel più breve tempo possibile, ci sono altri mezzi più idonei, ma andare verso una direzione che ci porti dove il destino vorrà, assaporando e godendo del percorso e non del raggiungimento della meta.In fondo, a ben pensarci, anche la nostra vita è così, và vissuta ogni istante con l’intensità che merita, senza prefiggerci sempre scopi da raggiungere. La meta finale la conosciamo.